VISION

Asimmetria informativa

Il mercato finanziario è caratterizzato da una forte differenza tra il livello di competenza e capacità operativa degli operatori istituzionali rispetto alle competenza e capacità operativa dei clienti, famiglie ed imprese

.

Evoluzione normativa

Il normatore al fine di minimizzare tale asimmetria ha valorizzato l’attività di consulenza intesa come attività indipendente, funzionale e simmetrica rispetto alle scelte finanziarie del cliente, famiglia o impresa

.

Evoluzione del modello di business generico

L’introduzione della consulenza sta portando ad una redistribuzione delle marginalità, fra produttori di servizi finanziari, distributori e consulenti, nettamente a favore della consulenza e a netto discapito di chi materialmente vende gli strumenti finanziari

.

I Commercialisti

La figura del commercialista risulta ampiamente diffusa su tutto il territorio nazionale con oltre 110 mila iscritti all’albo, attivi oltre il 70%.

Dopo l’inizio della crisi del 2008, i fatturati e le marginalità sono diminuiti strutturalmente. Tale tendenza risulta ormai consolidata sia nei numeri che nelle attese della categoria.

L’attività del commercialista è da sempre, per la maggior parte di loro, concentrata nella gestione delle procedure di carattere fiscale che deve espletare il cliente (privato o azienda) nei confronti del Fisco italiano.

Visto il contesto in cui pera, per il commercialista diventa di fondamentale importanza diversificare la propria attività, mantenendo però sia il ruolo di agente terzo rispetto ai vari operatori con cui si confronta il cliente (fisco, banche, ecc…) che l’ambito di operabilità di carattere economico e finanziario.

In particolare l’accesso al credito per le micro, piccole e medie imprese risulta essere una delle leve imprescindibili per la ripresa economica italiana. Facilitare le imprese nell’ottenere e mantenere linee di credito, così come ridurre gli oneri di finanziamento, è un’attività divenuta fondamentale per la crescita delle piccole imprese, attività cui non sono preparate.

Il commercialista non può esimersi dall’impegnarsi a facilitare gli imprenditori in questo arduo compito, assistendoli nei rapporti con gli operatori finanziari. Per fare ciò occorre acquisire nuove competenze che gli permettano di farlo al meglio.

Nel corso degli ultimi anni è sorta una sempre maggiore attenzione da parte della categoria, principalmente manifestata dalle associazioni specializzate in ambito finanziario (e attualmente coinvolte nel progetto IB), a introdurre nuovi profili di servizio all’interno della propria attività.

Il commercialista è quindi aggredito dal punto di vista commerciale attraverso il contatto portato avanti direttamente dall’Ordine Provinciale a cui è iscritto e la presentazione dei servizi erogabili dallo stesso in Eventi e Corsi Formativi.

E’ il commercialista il professionista più vicino al cliente e in grado, per competenze ed esperienze, di appoggiarlo nella gestione dei propri rapporti con gli operatori finanziari.

MISSION

Allineamento interessi

Il progetto Be Cube, prevede la costituzione di un gruppo di società finanziarie ed operative il cui obiettivo è di caratterizzarsi come il primo operatore basato su un modello di banca con comportamenti ed interessi allineati a quelli della propria clientela e di chi la assiste in ottica consulenziale. 

Commercialista consulente ideale

Be Cube individua il commercialista come interprete ottimale dell’attività di consulenza denominata CFP – Consulenza Finanziaria Professionale

.

Assistenza Finanziaria Personalizzata

La CFP – Consulenza Finanziaria Professionale è un servizio avente come scopo la formazione, l’informazione e l’affiancamento delle famiglie e delle micro, piccole e medie imprese in occasione dell’accesso al credito e dell’investimento di capitali.
È al Consulente Finanziario Professionista, abilitato alla CFP – Consulenza Finanziaria Professionale e formatasi attraverso i seminari, i corsi e i master organizzati da Evo Finance, che spetta il compito di aiutare famiglie e aziende a fare bene il mestiere di clienti nei confronti degli operatori finanziari, colmando così le asimmetrie informative, comportamentali e negoziali esistenti tra questi soggetti.

ACTION

Il mercato è raggiunto attraverso l’organizzazione di seminari e corsi di formazione accreditati. Soltanto i partecipanti ai corsi potranno avere accesso alla piattaforma BCF e utilizzare gli esclusivi servizi.

I principali provider di servizi per i commercialisti si sono sviluppati attraverso:

  • accreditamento presso gli ordini
  • passaparola tra i professionisti stessi

La metodologia prevede la stessa dinamica e la collaborazione con COFIP – Associazione Consulenti Finanziari Professionisti.